COMUNICATO STAMPA

Al via il progetto di quotazione: Circle S.p.A. ha presentato oggi la Comunicazione di Pre-Ammissione relativa all’ammissione delle azioni ordinarie alle negoziazioni sull’AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A.

Con la presentazione odierna della Comunicazione di Pre-Ammissione (CPA) a Borsa Italiana S.p.A., ha preso ufficialmente il via il progetto di quotazione sul mercato AIM di Borsa Italiana di Circle S.p.A., società specializzata nell’analisi dei processi e nello sviluppo di soluzioni di automazione e per la digitalizzazione dei settori portuale e della logistica intermodale.
Il management di Circle S.p.A. ritiene che l’operazione porterà evidenti vantaggi, in termini di visibilità, posizionamento competitivo, qualità e supporto alla crescita, alla Società, al Gruppo, ai dipendenti, ai clienti, ai partner, agli investitori e a tutti gli stakeholders.

L’operazione è rivolta a investitori istituzionali italiani ed esteri, e ad investitori professionali e al dettaglio. Il range di prezzo di ammissione è stato fissato tra un minimo di Euro 2,4 ed un massimo di Euro 2,8 per azione.

La raccolta prevista sarà destinata a supportare il piano di crescita e di internazionalizzazione della società e quindi a: (i) rafforzare e sviluppare il portfolio prodotti; (ii) espandersi all’estero rafforzando la propria presenza sui mercati stranieri già presidiati (prevalentemente nell’area Med e nell’Est Europa) ed entrando in nuovi mercati come quello del Middle East; (iii) crescere per linee esterne attraverso fusioni e/o acquisizioni di altre società attive nel business della digitalizzazione della supply chain e attraverso collaborazioni e/o joint ventures.

“Crediamo che i benefici derivanti dalla quotazione all’AIM – ha dichiarato il Presidente e CEO di Circle, Luca Abatello – si andranno a sommare alle ottime performance del Gruppo, che lo scorso anno ha generato ricavi pari a Euro 4,052 milioni, con una crescita del 74% rispetto ai numeri della sola Circle dell’anno precedente, e un EBITDA di circa il 23,8%”.

È opportuno ricordare che la crescita del Gruppo Circle è riconducibile anche all’acquisizione del 51% del capitale sociale della società Info.era S.r.l. perfezionatasi a novembre dello scorso anno e con effetto dal 1° gennaio 2018.

Gli azionisti della Società (InnoTech S.r.l., riconducibile a Luca Abatello, Presidente e CEO di Circle, Alcalela S.r.l., riconducibile ad Alexio Picco, Consigliere e Responsabile della Divisione Connecting EU di Circle, e i fondi Ligurcapital S.p.A. e Capitalimpresa S.p.A.) assumeranno un impegno irrevocabile nei confronti del NomAd, a far data dall’inizio delle negoziazioni e per i successivi 30 mesi, a non vendere o disporre in altro modo delle azioni sul mercato AIM Italia.

Nell’operazione di ammissione alle negoziazioni sull’AIM Italia la società è assistita da Integrae SIM, in qualità di Global Coordinator, Nominated Adviser (NomAd) e Bookrunner; Emintad Italia S.r.l. e IR Top Consulting, quali advisor finanziari; LCA Studio Legale, quale advisor legale; BDO Italia S.p.A., quale società di revisione; Studio Palma, quale consulente fiscale.

Scarica il comunicato stampa

Start typing and press Enter to search