Risultati più che soddisfacenti con un valore della produzione in crescita del 12% rispetto all’esercizio 2015, emergono dal bilancio approvato dall’Assemblea dei soci. Crescita dei progetti di automazione e digitalizzazione in ambito portuale e logistico intermodale, interesse verso la soluzione MILOS® e verso la consulenza di processo ed EU sono le note principali che spingono l’azienda a continuare ad investire sul percorso di crescita internazionale e l’ ampliamento della piattaforma MILOS®.

“I risultati conseguiti sono di estrema soddisfazione in un anno di forte evoluzione del mercato internazionale – ha dichiarato il Presidente di Circle, Luca Abatello, che ha così proseguito – Il nostro obiettivo riguarda l’ulteriore espansione progettuale all’estero, mi riferisco in particolare all’area del Mediterraneo e del Middle East, dove contiamo già alcune significative referenze, e soprattutto al completamento della digitalizzazione della Supply Chain, alla gestione ottimizzata delle componenti operative e doganali, e all’IOT calato nella logistica intermodale”.
Alexio Picco, Socio e Consigliere di amministrazione ha quindi aggiunto: “Oggi il 60% circa del volume d’affari generato dalla nostra divisione dedicata alla consulenza in materia di EU funding e progettazione europea è riconducibile a clienti internazionali. Intendiamo continuare il percorso di crescita avviato cogliendo anche in ambito IT ulteriori nuove opportunità di commesse importanti nelle aree estere evidenziate e, nello specifico, in Portogallo, Marocco, Turchia, Arabia Saudita e Iran”.

Scarica qui il comunicato stampa

Start typing and press Enter to search