Circle S.p.A., (“Circle”), società a capo dell’omonimo Gruppo specializzata nell’analisi dei processi e nello sviluppo di soluzioni di automazione e per la digitalizzazione dei settori portuale e della logistica intermodale, quotata sul mercato AIM Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana, comunica la sua partecipazione alla terza edizione di Baltic Ports and Shipping 2019, presso il Marriott Gdynia Waterfront. 

Il porto di Gdynia è uno dei porti principali nella regione del Mar Baltico, specializzato nella movimentazione di merci generiche, compresi container, Ro-Ro, traghetti e rinfuse. Baltic Ports and Shipping, organizzato dalle Autorità Portuali di Gdansk (Danzica) e Gdynia, è il forum annuale più importante sulla logistica e sullo shipping della regione baltica. La due-giorni di Gdynia include 35 relatori provenienti da tutto il mondo che affronteranno tutte le tematiche legate all’intera industria della Supply Chain di oggi. Innovazione, soluzioni tecnologiche, cambiamenti infrastrutturali legati alle modifiche climatiche, sono solo alcuni degli aspetti che verranno analizzati durante la manifestazione, che vedrà anche la partecipazione di oltre 300 tra funzionari governativi, alti dirigenti del settore privato, stakeholder e compagnie di navigazione.

Circle partecipa alla nuova edizione dell’evento con lo stand n.11 targato “Log@Sea”, la partnership strategica che lega Circle ai partner IB e Aitek, che insieme lavorano per potenziare le rispettive esperienze nel settore dei servizi marittimi, dei sistemi di gestione del traffico intermodale e dell’automazione. Circle sarà inoltre presente a Baltic Ports and Shipping con lo speech intitolato “Digitalisation and Optimisation of Railway Last Mile Operation inside Ports Areas”, nella Session 4 “Developments in Baltic Supply Chain transportation through rail, sea and road in strengthening cargo transportation”, mercoledì 23 ottobre alle ore 16. L’appuntamento prevede dunque un focus sulla digitalizzazione e l’ottimizzazione dell’Ultimo Miglio ferroviario, tema fondamentale per una reale implementazione dei sistemi intermodali degli scali europei.

La digitalizzazione dell’Ultimo Miglio ferroviario all’interno degli scali portuali, insieme all’automazione dei gate, rappresenta un’evoluzione decisiva per il futuro del trasporto intermodale, consentendo un pieno controllo in real-time del processo ferroviario dei porti. Il traffico intermodale sulle ferrovie della Polonia è cresciuto del 14,7% nel corso del 2017, e del 17% nel 2018. A settembre 2019 sono iniziati i progetti di accesso ferroviario per 600 milioni di euro, e il porto di Gdansk (Danzica) sta lavorando a un’ulteriore implementazione con due collegamenti diretti verso Zilinia e Minsk. Il tema dell’Ultimo Miglio ferroviario diventa dunque cruciale per lo sviluppo integrato delle infrastrutture e per l’efficienza complessiva non solo degli scali, ma di tutto il sistema di trasporto regionale.

Circle continua la sua espansione a livello internazionale grazie alla sua presenza nei maggiori incontri del settore in Europa, Medio-Oriente e Asia, presentando gli ultimi sviluppi in-house e le linee strategiche del prossimo futuro della società.

Start typing and press Enter to search